Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Sesta riunione ministeriale del “Dialogo euro-africano su migrazione e sviluppo” (Cadice, 13-14 dicembre)

L’Ambasciatore d’Italia in Spagna Riccardo Guariglia ha guidato, per conto del Ministero degli Esteri, ieri e stamane, a Cadice, la delegazione italiana alla sesta riunione ministeriale del “Dialogo euro-africano su migrazione e sviluppo” nell’ambito del Processo di Rabat. Attivo dal 2006, il Processo rappresenta un foro di dialogo in materia migratoria che comprende gli Stati membri dell’Unione Europea e numerosi Stati dell’Africa settentrionale e centro-occidentale. Alla riunione di Cadice, sotto la presidenza spagnola del Ministro degli Esteri Albares e degli Interni Grande-Marlaska, hanno preso parte i rappresentanti di 52 Stati oltre alla Commissione Europea e a sei organizzazioni internazionali: ECOWAS (Comunità economica degli Stati dell’Africa Occidentale), ICMPD (Centro Internazionale per il monitoraggio della politica migratoria), UNHCR, OIM, UNODC, CICR.

Al termine della riunione sono stati adottati per consenso una “Dichiarazione politica” e un “Piano d’Azione” fondato su alcuni “pilastri” e diverse azioni che guideranno, durante il periodo 2023-2027 la cooperazione tra paesi europei e africani segnatamente nei campi della prevenzione delle migrazioni irregolari e lotta alla tratta ed ai trafficanti; rimpatri, riammissioni e reintegrazione; migrazioni, protezione e asilo; e migrazioni e sviluppo. Il Marocco assumerà la Presidenza del Processo di Rabat nel 2023.