Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Partecipazione dell’Ambasciatore Guariglia alla cerimonia di chiusura dell’”Año Sabatini”

L’Ambasciatore Riccardo Guariglia ha partecipato stamattina presso il Palazzo di Cibeles (sede del Municipio di Madrid) alla presentazione ufficiale del catalogo “El Madrid de Sabatini. La construcción de una capital europea (1760-1797)”, pubblicato in occasione del trecentesimo anniversario della nascita del rinomato Architetto palermitano che, sotto il Regno di Carlo III di Borbone, ha trasformato la capitale della Spagna. Tale significativo anniversario è stato celebrato a Madrid con diverse iniziative promosse dal Municipio della città, raccolte sotto il titolo “2021 – Anno Sabatini”

L’evento si è svolto alla presenza del Sindaco di Madrid, Josè Luis Martinez-Almeida, e di diverse altre Autorità del mondo politico e della cultura.

Nel suo intervento, l’Ambasciatore – che ha firmato una introduzione al catalogo – ha sottolineato come “2021 – Anno Sabatini” rappresenti una nuova eloquente testimonianza degli stretti rapporti culturali tra Spagna e Italia. “Quella di Francesco Sabatini, nato a Palermo nel 1721, è certamente una figura emblematica: allievo di Luigi Vanvitelli, divenne il più importante architetto della Casa Reale spagnola. Dal suo trasferimento a Madrid avvenuto nel 1760, fino all’anno della sua morte nel 1797, rimodellò l’architettura della città, rendendola una moderna capitale europea”.

L’Ambasciatore ha concluso ricordando come anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, palermitano di nascita come il grande Architetto, abbia pubblicamente manifestato apprezzamento, nel corso della sua recente Visita di Stato in Spagna, lo scorso 16-17 novembre, per la serie di eventi organizzati a Madrid durante l’“Anno Sabatini”.