Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Conferenza “La scherma tra corretti stili di vita e valori” e mostra fotografica “Pronti … a voi!”

L’Ambasciatore Guariglia ha aperto ieri presso la Cancelleria consolare la conferenza “La scherma tra corretti stili di vita e valori”. Si tratta della prima iniziativa all’estero con cui si dà attuazione all’estero al progetto “La bellezza in un gesto” – frutto di una collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e la Federazione italiana scherma (FIS). L’occasione è stata fornita dalla partecipazione della squadra maschile italiana di sciabola alle gare della Coppa del Mondo in programma dal 6 all’8 maggio a Madrid. Per l’occasione sono anche stati esposti alcuni dei migliori scatti di Augusto Bizzi, fotografo ufficiale della Federscherma italiana, unitamente ad istantanee del fotografo del Comitato Olimpico Spagnolo, Nacho Casares: una mostra spettacolare intitolata “Pronti … a voi!”, riprendendo la formula di rito utilizzata dagli arbitri di gara prima dell’inizio di un duello.

Alla presenza della squadra nazionale al completo e di numerosi partecipanti, nel suo intervento l’Ambasciatore Guariglia ha sottolineato come anche il settore sportivo rappresenti “l’ennesimo campo in cui si sviluppa l’amicizia tra Italia e Spagna”, evidenziando inoltre come “l’importanza che il nostro Paese attribuisce alla dieta mediterranea e ad uno stile di vita sano siano pienamente condivisi con gli amici spagnoli”. L’Ambasciatore ha poi ricordato come l’evento si inserisca nell’ambito del programma “beIT”, volto a rilanciare l’immagine del nostro Paese nelle sue molteplici sfaccettature e punte di eccellenza nonché nel contesto del sostegno alla candidatura di Roma all’Expo 2030. Successivamente sono intervenuti per la Federscherma italiana il Presidente onorario, Giorgio Scarso, e per la Federazione Reale Spagnola di Scherma (RFEE) il Presidente onorario, Marco Antonio Rioja, ed il Direttore Generale, Antonio García Hernández.

Moderata dal corrispondente della Gazzetta dello Sport in Spagna, Filippo Ricci, la conferenza ha visto la partecipazione di Luca Curatoli, vicecampione olimpico di sciabola a Tokyo 2020, del Commissario Tecnico della Nazionale Nicola Zanotti, dell’atleta e nutrizionista spagnola Inés García e del medico della Nazionale italiana Luca Pulcini, che hanno affrontato i temi dello sport come palestra di vita e dell’importanza dell’alimentazione sia sul piano sportivo che per il benessere della persona.

Lunedì prossimo lo schermidore medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 Luigi Samele si recherà presso la Scuola Statale Italiana di Madrid per incontrare i bambini della scuola primaria, i quali doneranno i disegni che hanno realizzato in occasione della Coppa del Mondo di sciabola maschile a Madrid.

Libretto sull’evento