Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Ambasciatore Buccino Grimaldi in visita a Granada. Concerto della Filarmonica della Scala (25-26 giugno)

Granada (9)

La Filarmonica della Scala è tornata in Spagna, ad un anno di distanza dalla trionfale tournée che aveva già fatto tappa a Barcellona, Madrid e Alicante. Nell’ambito del Festival Internacional de Música y Danza de Granada, la celebre orchestra milanese si è esibita ieri in un concerto tutto esaurito presso il suntuoso Palacio de Carlos V nell’Alhambra sotto la direzione di Riccardo Chailly. Nel programma, molto applaudito dal pubblico spagnolo, era prevista la Settima di Prokofiev e la Patetica di Čajkovskij, sinfonie “ultime”, ossia scritte poco prima della morte dei due grandi compositori russi.

Al termine del concerto, l’Ambasciatore d’Italia in Spagna Giuseppe Buccino Grimaldi, nel congratularsi con il Maestro Riccardo Chailly e i musicisti della Filarmonica, ha sottolineato “l’importanza della diplomazia culturale italiana, quale strumento efficace e qualificante della politica estera, capace di creare ponti di dialogo e di rafforzare la comprensione reciproca, anche nel contesto delle eccellenti relazioni bilaterali tra Italia e Spagna”.

Stamane l’Ambasciatore si è riunito con il Direttore e architetto-conservatore del complesso monumentale dell’Alhambra Antonio Peral. Nel corso della giornata ha poi avuto incontri con la sindaca di Granada Marifrán Carazo Villalonga, con l’assessore alle Risorse umane, Digitalizzazione e Innovazione Vito Epíscopo e l’assessore alla Cultura e Turismo Juan Ramón Ferreira.