Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Presentazione del trofeo Orsi presso l’Ambasciata d’Italia a Madrid

IMG_0529r_1

Nella cornice dell’Ambasciata italiana a Madrid è stato presentato ieri il Trofeo Orsi dal nome della squadra italiana di rugby della capitale madrilena, collegata alla scuola italiana di Madrid. Il trofeo costituirà la posta in gioco di un inedito evento di diplomazia sportiva che si terrà sabato 8 giugno presso lo Stadio centrale della Complutense (dove tradizionalmente gioca la nazionale spagnola) con l’intento di celebrare la passione per il rugby e per lo sport e promuovere l’amicizia e la collaborazione tra le comunità rugbistiche di Madrid e d’Italia.

Alla cerimonia presieduta da funzionari dell’Ambasciata sono intervenuti i Presidenti delle squadre di rugby protagoniste dell’evento: Javier Goitia Nesdale, Presidente del Club di Rugby del Liceo Francese, Gonzalo Barbadillo Mateos, Presidente della squadra Cisneros, Carlos Fernández De Luz Lorenzo, Presidente della Federazione Rugby di Madrid, e Andrea Chevallard, Presidente del Rugby Club Orsi Italiani Madrid, squadra che nel quadrangolare di giugno sarà rappresentata dalla storica selezione “Lupi” (recentemente ripristinata e celebrata con una apposita cerimonia in Campidoglio) del Comitato Lazio della Federazione Italiana Rugby (FIR). Sulla base del sorteggio svoltosi in Ambasciata le semifinali vedranno i Cisneros sfidare la squadra rappresentativa della Federazione di rugby di Madrid, mentre i Lupi si confronteranno con la squadra del Liceo francese.

La prima edizione del Trofeo Orsi Rugby Madrid, che si realizza sotto il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia e che vedrà anche la presenza di una delegazione di alto livello della FIR, non sarà soltanto un’opportunità per esaltare il talento e lo spirito di squadra sul campo, ma anche un’occasione per rafforzare i legami culturali e sportivi tra Italia e Spagna, coinvolgendo la collettività italiana. La coppa, decorata con i nastri delle bandiere di Italia, Spagna e Francia, sarà custodita in Ambasciata sino allo svolgimento del torneo.