Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Ambasciata d’Italia a Madrid commemora la Giornata della Memoria

Ha avuto luogo giovedì 26 gennaio, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, sotto gli auspici dell’Ambasciata d’Italia, la commemorazione della Giornata della Memoria organizzata in collaborazione con Casa Sefarad. Ha partecipato l’architetto Guido Morpurgo, uno degli ideatori del Memoriale della Shoah presso il binario 21 della Stazione Centrale di Milano, luogo da cui partivano i deportati, mentre la Senatrice a vita e testimone vivente dell’Olocausto Liliana Segre è intervenuta con un video-messaggio. Nella giornata di venerdì 27, la commemorazione è proseguita presso la Scuola Statale Italiana di Madrid, con letture tratte dalle testimonianze di quel tragico periodo. Per l’occasione è stato invitato anche lo stesso architetto Morpurgo, che ha dialogato con gli allievi.

L’Ambasciatore d’Italia a Madrid, Riccardo Guariglia, lunedì scorso aveva partecipato a un evento ufficiale dedicato alla Shoah, organizzato dalla Rappresentanza della Commissione Europea in Spagna, a cui avevano preso parte testimoni dell’Olocausto, membri della comunità ebraica in Spagna e rappresentanti istituzionali. L’Ambasciatore Guariglia ha sottolineato “l’assoluto rilievo di questa Giornata e l’importanza del ricordo di una delle fasi più buie della storia umana, giacché come affermava Primo Levi in “Se questo è un uomo”: “se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare””. “Allo stesso tempo è fondamentale che le nuove generazioni recepiscano come la protezione della vita e della dignità umana siano obblighi morali e giuridici che appartengono a tutte le epoche e a tutti i contesti”, ha concluso l’Ambasciatore.