Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Visita a Madrid del Ministro Lollobrigida e promozione della candidatura della cucina italiana a patrimonio UNESCO

DEFINITIVO BLU TESTO 7b

Prima della partecipazione alla riunione ministeriale informale sulla pesca organizzata dalla Presidenza spagnola dell’Unione Europea a Vigo, il Ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida ha illustrato ieri nell’Ambasciata d’Italia a Madrid il progetto di candidatura della cucina italiana a patrimonio immateriale dell’umanità in ambito UNESCO alla presenza di chef italiani, proprietari di ristoranti italiani a Madrid, importatori di prodotti alimentari italiani e giornalisti.

Nel corso del suo intervento il Ministro ha illustrato le priorità di promozione e preservazione degli interessi agroalimentari italiani: dopo avere menzionato la lotta all’Italian sounding ed il contrasto al nutriscore, tipologia di etichettatura che condiziona ma non informa e che è quindi pregiudizievole della salute della persona, ha sottolineato come l’Italia costituisca una superpotenza dell’enogastronomia e come la cucina italiana sia sinonimo di qualità, cultura ed identità. Il percorso di promozione della candidatura italiana sarà significativo perché consentirà di coinvolgere tutte le componenti del Sistema Paese in una causa comune. Il Presidente dell’ICE Matteo Zoppas ha, per parte sua, evidenziato come la cucina italiana costituisca una vetrina del Made in Italy ed un volano per le esportazioni, mentre l’Ambasciatore Buccino Grimaldi ha preannunciato la volontà di proseguire la campagna promozionale della candidatura in occasione del prossimo passaggio della nave Amerigo Vespucci a Las Palmas attraverso la collaborazione del Vice Consolato ad Arona. A fine serata il Ministro Lollobrigida ha consegnato le targhe con il logo della candidatura a ristoratori e chef italiani, in segno di riconoscimento del loro lavoro e di modo che anch’essi si facciano promotori del progetto.

Tra i numerosi ospiti erano altresì presenti Manfredi Bosco, Presidente della Federazione Italiana Cuochi in Spagna, Nicoletta Negrini per conto dell’Accademia Italiana della Cucina, Marco Pizzi, Presidente della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna, ed Andrea Lazzari, Presidente del Com.It.Es. di Madrid.