Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Seminario “Opportunità di collaborazione Italia-Spagna nei settori ingegneria, infrastrutture ed energia in Europa e mercati terzi”

Intervento Amb. Buccino Grimaldi

Questa mattina presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Madrid si è tenuto il seminario “Opportunità di collaborazione Italia-Spagna nei settori ingegneria, infrastrutture ed energia in Europa e mercati terzi”.

L’evento, al quale hanno partecipato una settantina di rappresentanti di imprese italiane e spagnole, è stato organizzato dall’Ambasciata d’Italia e dall’ Ufficio ICE (Agenzia Italiana per il Commercio Estero) a Madrid, in collaborazione con ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili), OICE (Associazione delle organizzazioni di ingegneria di architettura e di consulenza tecnico-economica) e la Federazione ANIE per la parte italiana e con Tecniberia e Seopan per la parte spagnola.

L’iniziativa è stata introdotta da S.E. l’Ambasciatore d’Italia in Spagna Giuseppe Buccino Grimaldi, il quale ha sottolineato come le relazioni economiche tra Italia e Spagna siano solide e promettenti sotto tutti i punti di vista, evidenziando come gli ultimi dati annuali, relativi al 2022, hanno fatto registrare livelli record di interscambio tra i due Stati per un totale di 63 mld. euro(+21% rispetto al 2021). L’Ambasciatore si è, inoltre, soffermato sulla resilienza del tessuto imprenditoriale dei due Paesi anche in un’epoca caratterizzata dall’impennata del costo dell’energia, associata ad una spirale inflattiva causata dall’invasione russa dell’Ucraina. Inoltre, ha citato le commesse aggiudicate in Spagna ad imprese italiane nel settore energetico e delle rinnovabili, ma anche quelle ottenute da aziende spagnole in Italia nel settore dei servizi, in quello infrastrutturale e dei trasporti. Quanto agli investimenti, ha ricordato che la Spagna è il secondo mercato a livello mondiale per gli stock di IDE italiani, dietro solo agli investimenti effettuati negli Stati Uniti, e che il trend degli investimenti spagnoli in Italia è in aumento.

In seguito, l’Ambasciatore ha rimarcato come questo appuntamento faccia seguito alla recente visita del Presidente di Confindustria a Madrid, che dischiude nuove, importanti possibilità di collaborazione con l’omologa CEOE (Confederación Española de Organizaciones Empresariales). Infine, si è detto particolarmente contento per il risultato concreto che si è potuto raggiungere oggi attraverso la firma di un MoU tra Tecniberia e OICE, che prevede, tra l’altro, oltre allo scambio di know-how, l’organizzazione di eventi congiunti, la costituzione di un comitato tecnico per la cura dei seguiti, riunione periodiche, la predisposizione di un piano congiunto e la collaborazione nell’UE ed in mercati terzi dei Paesi dell’Africa e dell’America latina.

A seguire si sono succeduti gli interventi  dei co-organizzatori del seminario: Giovanni Bifulco, Responsabile dell’ufficio ICE Madrid; Federico Ghella, vicepresidente di ANCE; Alfredo Ingletti, vicepresidente OICE; da remoto Ludovica Zigon, coordinatrice del comitato di internazionalizzazione della Federazione ANIE; Julián Núñez, Presidente di SEOPAN; Joan Franco, presidente di Tecniberia.

Successivamente sono intervenuti due specialisti: Graham Robinson, Global Business Consultant per Pinsent Masons LLP, e Fernando Vizoso, socio del settore di Infrastrutture e Trasporti di KPMG Spagna. Il primo ha presentato un’analisi del panorama infrastrutturale mondiale con un focus sui dati di 10 Paesi, tra cui Italia e Spagna. Il secondo si è soffermato sulle dieci tendenze che caratterizzano il settore delle infrastrutture oggigiorno: questioni geopolitiche; focus sulla sostenibilità; personalizzazione massiva; inflazione, prezzi e offerta come elementi di rischio; digitalizzazione; ridistribuzione dello spazio urbano; l’importanza dell’agenda climatica per gli attori istituzionali; il rapporto tra globalizzazione e sicurezza; problematica delle infrastrutture dismesse o da dismettere; evoluzione della definizione di infrastruttura.

Nella seconda parte dell’evento ogni impresa partecipante ha avuto la possibilità di presentarsi al pubblico presente in sala. Hanno concluso i lavori il Direttore dell’Ice a Madrid Giovanni Bifulco ed il Capo dell’Ufficio economico e commerciale dell’Ambasciata Roberto Nocella.