Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Percorso di promozione integrata della Sardegna in Spagna, in occasione delle celebrazioni per la Festa della Repubblica

L’Ambasciata d’Italia a Madrid sviluppa, in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna, la Fondazione Mont’e Prama e le altre componenti del Sistema Paese presenti in Spagna (Ufficio ICE, Istituto Italiano di Cultura di Madrid, Ufficio ENIT, Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna), un articolato percorso di promozione integrata della Sardegna, che vanta con la Spagna legami storici.

La programmazione sarà di carattere economico, culturale, scientifico e di comunicazione e vedrà il suo momento più significativo nella Festa della Repubblica del 2 giugno.

La collaborazione si incardina sull’esposizione in Ambasciata di una copia di un Gigante di Mont’e Prama, in attesa dell’arrivo di un originale a settembre a Madrid. I Giganti sono sculture risalenti alla civiltà megalitico-nuragica ritrovate casualmente a partire dalla primavera del 1974 vicino Cabras, nella Sardegna sud-occidentale, che costituiscono una delle più importanti scoperte archeologiche al mondo.

Dal 3 al 6 giugno, l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid presenta “Trame Sarde“, progetto ideato in occasione della Festa della Repubblica  che propone al pubblico un percorso suggestivo e variegato, per approfondire la conoscenza della ricchissima cultura sarda attraverso la musica, la letteratura, i costumi della tradizione, i sapori della cucina, con diversi eventi che si svolgeranno nella bellissima sede dell’Istituto.

In una prospettiva di promozione turistica ed enogastronomica, la Regione Autonoma della Sardegna parteciperà, inoltre, a “Passione Italia”, l’evento annuale dedicato alla cultura e alla gastronomia italiana organizzato dal 31 maggio al 2 giugno a Madrid dalla Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna.

 

31 maggio 2024

  • “Showcooking” presso la Camera di Commercio Italiana per la Spagna, ore 12:00

La Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, in collaborazione con l’ENIT e con i Gruppi di Azione Locale – GAL di Sinis, Ogliastra, Barbagia e Sulcis, coordinati dalla Fondazione Mont’è Prama ha organizzato uno showcooking indirizzato a giornalisti gastronomici e del turismo ed operatori del settore enogastronomico per presentare i prodotti e le ricette tipiche della Sardegna. Il giornalista ed esperto gastronomico Alberto Luchini sarà il relatore delle caratteristiche dei prodotti che provengono da questi quattro territori. È prevista la partecipazione di una quindicina di giornalisti ed operatori.

 

2 giugno 2024

  • Festa della Repubblica italiana nei giardini dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, ore 18:30

La Festa della Repubblica, che si celebra nei giardini della Residenza dell’Ambasciata d’Italia, grazie alla collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna e alla Fondazione Mont’e Prama, sarà caratterizzata da un menù ideato per l’occasione da tre chef sardi, Valentina Frau, Alessandro Congiu e Gianfranco Massa, presidente dell’Accademia Sa Scolla.

Il menù del 2 giugno, preparato assieme allo Chef della Residenza italiana, Giuseppe Ferraro, propone una selezione di prodotti certificati e piatti tradizionali sardi, dai culurgiònes alla fregula, fino ad arrivare a salumi e formaggi tipici.

Durante il ricevimento sarà esposta l’unica copia esistente e “asseverata” di uno dei Giganti di Mont’e Prama, che ha ricevuto l’attestazione ufficiale del Ministero della Cultura, in attesa dell’arrivo dell’originale, attorno alla metà di settembre, che sarà esposto presso il prestigioso Museo Archeologico Nazionale (MAN) di Madrid.

 

  • Festa della Repubblica italiana organizzata dal Vice Consolato d’Italia ad Arona, nel cortile del Museo di Archeologia di Santa Cruz de Tenerife, ore 17.00

Richiamando la prossima esposizione del Gigante di Mont’e Prama al MAN di Madrid, la celebrazione del 2 giugno alle Canarie si terrà nel cortile del Museo di Archeologia di Santa Cruz de Tenerife dove verranno esposti pannelli esplicativi sulla civiltà nuragica in particolare e sui siti archeologici della Sardegna in generale, accompagnati da proiezioni video sul ricco patrimonio archeologico, naturale, immateriale della regione.

Verrà altresì proposta una selezione di vini sardi.

All’evento parteciperà un giovane pianista sardo, Lorenzo Poggi, residente alle Canarie, già esibitosi al pianoforte della Nave scuola Amerigo Vespucci in occasione della sosta a Las Palmas de Gran Canaria.

Interverranno inoltre una fanfara ed un gruppo di percussioni del Conservatorio di Musica delle Canarie, diretto dal Prof. Roberto Pia.

Nel corso della cerimonia verrà conferita al Maestro Riccardo Frizza, direttore d’orchestra di fama internazionale residente alle Canarie, l’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, nel grado di Cavaliere, concessa dal Presidente della Repubblica.

 

3 giugno 2024

  • “Le grandi infrastrutture di ricerca e il loro ruolo nello sviluppo industriale e territoriale”, ciclo di seminari presso la Cancelleria Consolare, ore 10.00

Il 3 giugno, attraverso il nostro addetto scientifico, in collaborazione con l’agenzia ITA e l’assessorato all’Industria della regione Sardegna, si è tenuto un ciclo di seminari dal titolo “Le grandi infrastrutture di ricerca e il loro ruolo nello sviluppo industriale e territoriale”, in cui, oltre ad aver presentato due grandi infrastrutture di ricerca, quali il distillatore di Argon ARIA, in corso di installazione in una zona mineraria nel sud della Sardegna, ed il progetto di rivelatore di onde gravitazionali Einstein Telescope (ET), che l’isola si è candidata ad ospitare nei pressi di una miniera abbandonata a nord, è stato analizzato il potenziale impatto sull’economia sarda e sulla cooperazione scientifica e tecnologica con la Spagna.

Al seminario hanno contribuito ricercatori italiani attivi in Sardegna (Walter Bonivento e Alessandro Cardini della sezione INFN di Cagliari, Luca Deidda dell’Università di Sassari), in Spagna (Eugenio Coccia direttore dell’IFAE di Barcellona e Roberto Santorelli del CIEMAT di Madrid) e negli Stati Uniti (Cristiano Galbiati, Princeton University). Questa attività si inserisce in un quadro di iniziative dell’Ambasciata per promuovere in Spagna la candidatura sarda ad ospitare ET

  • “Corso di cucina dedicato a ricette sarde” presso l’Istituto Italiano di Cultura a Madrid, ore 18.30

Alle ricette “dal mare alla montagna, un menu da scoprire” sarà dedicata l’ultima lezione del corso di cucina “Cuochi a Palazzo”, organizzato dall’Istituto in collaborazione con la Federazione Cuochi italiani – Associazione Estera- Spagna. Interverrà lo chef Manfredi Bosco.

 

4 giugno 2024

  • Club di lettura dedicato a Grazia Deledda presso l’Istituto Italiano di Cultura a Madrid, ore 18.00

La Sardegna sarà protagonista del prossimo incontro del Club di lettura dell’IIC – “La penisola delle scrittrici” – con la lettura del romanzo “Cenere” di Grazia Deledda.

  • Esposizione di 7 abiti storici tradizionali sardi, seguita dal concerto del Gavino Murgia Trio, presso l’Istituto Italiano di Cultura a Madrid, ore 19.30

L’Istituto Italiano di Cultura a Madrid aprirà al pubblico l’esposizione nei propri spazi di 7 costumi storici della tradizione sarda, appartenenti alla prestigiosa collezione del Museo delle Civiltà di Roma, portati a Madrid grazie alla collaborazione con il Museo appositamente per l’occasione. La serata avrà come protagonista la musica, con un concerto d’eccezione: il Gavino Murgia Trio (Gavino Murgia, Marcello Peghin e Jarrod Cagwin) con brani originali fonderà perfettamente le sonorità della musica sarda classica, del mediterraneo e del jazz attraverso una grande forza evocativa.

 

5 giugno 2024

  • “Tra parola e scrittura”, presso l’Istituto Italiano di Cultura a Madrid, ore 19.00

L’IIC organizza un incontro incentrato sulla letteratura sarda che, partendo dai classici e arrivando alla letteratura contemporanea, permetterà di comprendere meglio un panorama culturale unico e originale, insieme a tre ospiti  d’eccezione: Marcello Fois, scrittore, drammaturgo e promotore culturale, Paola Soriga, scrittrice, poeta e autrice radiofonica, e Helena Aguilá Ruzola, italianista che ha tradotto Grazia Deledda; l’incontro sarà moderato da Marialuisa Pappalardo, direttrice dell’IIC di Madrid.

 

6 giugno 2024

  • Lettura drammatizzata di “Quasi Grazia”, di Marcello Fois, presso l’Istituto Italiano di Cultura a Madrid, ore 20.00

La settimana di immersione nella cultura sarda si chiuderà con la lettura drammatizzata di “Quasi Grazia”, testo di Marcello Fois, adattato e interpretato per l’occasione da Annalisa Canfora., Emanuele Baroni e Lisa Lippi Pagliai.  Lo spettacolo è costruito su tre momenti cruciali della vita di Grazia Deledda: l’addio alla Sardegna, la vittoria del prestigioso premio, la malattia. Si renderà quindi omaggio a una figura straordinaria della letteratura italiana, unica donna italiana ad essere insignita del Premio Nobel, che con il suo amore per la scrittura ha contribuito a portare la sua terra, la Sardegna, nell’immaginario di tutto il mondo.

 

Settembre 2024

  • Esposizione di uno dei Giganti di Monte Pram’a, presso il Museo Archeologico Nazionale di Madrid

Presso il Museo Archeologico Nazionale di Madrid (MAN) sarà in programma da metà settembre l’esposizione di uno dei cosiddetti Giganti di Monte Pram’a. Fino al gennaio 2025 il pubblico spagnolo potrà ammirare la statua del pugilatore denominato “Manneddu”, che era già stato in mostra a Berlino, New York e San Pietroburgo.

In occasione dell’arrivo del Gigante, verrà organizzata presso il MAN di Madrid una conferenza internazionale con i più importanti esperti internazionali di cultura megalitica, per approfondire i legami tra Italia e Spagna anche nella fase storica precedente all’avvento degli antichi Romani.

L’evento è promosso dall’Ambasciata d’Italia a Madrid, dall’Istituto di Cultura italiano a Madrid, dalla Fondazione Mont’e Prama, dal Ministero della Cultura spagnolo e dal MAN.